Un mese di Camminando Scalzi

La neonata blog-zine “Camminando Scalzi” compie oggi un mese. Sebbene il tempo trascorso non sia stato moltissimo, questa piccola creatura del mondo invisibile del web ha fatto già parecchi passi.

Volevamo ringraziare prima di tutto voi per la costanza con la quale ci seguite e partecipate (anche se ci piacerebbe una maggiore interazione con i lettori, ma sono sicuro che questa verrà con il tempo.) Se siamo arrivati a questo punto è anche grazie a voi.

logo1Dicevamo, un mese fa partiva la Blog-zine, eravamo ancora “ospiti” di WordPress, e il primo post in assoluto è stata la recensione del non troppo convincente nuovo lavoro dei Muse, The Resistance. Da lì si è partiti a costruire una “redazione” che lavorasse in pianta stabile, e tante idee si sono susseguite, sia sul lato tecnico (sono in arrivo parecchie novità!) che su quello prettamente dei contenuti (su cui puntiamo molto, e speriamo di avervi dimostrato una buona qualità nei nostri articoli). Il primo step lo possiamo così considerare completato, ora inizia il secondo step, quello forse più affascinante, la costruzione di una community che segua il blog e partecipi assiduamente ai nostri progetti. Abbiamo in mente parecchie sorprese per voi, non dovete fare altro che continuare a seguirci.

Durante questo primo mese, Camminando Scalzi ha affrontato parecchi temi di attualità, come quello del Lavoro (a cui siamo molto affezionati), culminato con l’intervista esclusiva a quelli di Repubblica degli Stagisti. Ma non è mancata la riflessione sui temi di attualità che riguardano il nostro paese, come ad esempio la libertà di stampa, o i vari scandali che hanno colpito in una maniera o nell’altra il nostro Governo. Non è mancata una forte lettera di protesta al modo di trattare le donne nel nostro paese. Abbiamo -ahinoi- dovuto parlare anche di eventi tragici che hanno investito la nostra penisola, come la terribile alluvione di Giampilieri.

L’Informatica è un altro tema che piace molto ai nostri lettori, e siamo così andati a vedere come Google sia arrivata dov’è arrivata ora, e abbiamo in esclusiva (ieri) recensito Google Wave, il nuovo progetto di bigG che rivoluzionerà senza dubbio il modo di vedere il web. I protagonisti delle pagine più divertenti di Informatica sono stati gli utOnti, esseri mitologici che sicuramente tutti quelli che ne capiscono un minimo di computer avranno conosciuto, con tanto di vignetta in esclusiva dei ragazzi di Supporto Buongiorno. Cosa ci aspetta per il futuro? Sicuramente parleremo del nuovo arrivato in casa Microsoft, quel Windows 7 che uscirà proprio questa settimana. Stay tuned.

E’ stato anche un mese ricco di uscite interessanti al Cinema, noi ci siamo concentrati sui maggiori film mainstream, come l’ultimo tarantiniano “Bastardi senza gloria”, o il discussissimo -dalle nostre parti- Baarìa, o il particolare film di fantascienza District 9. Non è mancata la recensione sull’ultimo capolavoro della Pixar, quell’ Up di cui torneremo a riparlare tra qualche giorno (ma non possiamo svelarvi di più!).

Ma siccome a noi piace accontentare i gusti di tutti, e non ci facciamo mancare proprio niente, ecco anche la tematica sportiva. L’articolo calcistico del lunedì è ormai consolidato, e non ci limitiamo all’analisi sulle varie giornate calcistiche A, ma cerchiamo di evidenziare tutto ciò che gira intorno allo sport nazionale (ricordate l’articolo Fifa: Mafia?). Inoltre, con un doppio-post, abbiamo anche analizzato la crisi che ha investito la Formula Uno di recente, con l’ormai famigerato incidente di Piquet e la radiazione di Briatore.

logo2

Insomma, con questo “post di mezzanotte” abbiamo semplicemente voluto ripercorrere questo primo mese di attività, e cogliamo l’occasione per ribadire ancora una volta che questa blogzine è di tutti. Non esitate a lasciare i vostri commenti dopo aver letto un articolo, a noi interessa la vostra opinione, e riteniamo che il confronto sia un’“arma” decisamente da sfruttare.

Aspettiamo i vostri articoli, vogliamo leggere le vostre storie, sentire le vostre opinioni. Le poche istruzioni le trovate a questo link, vogliamo solo ricordarvi che l’unica regola è sentirsi liberi di parlare di ciò che volete, in fondo la possibilità di scrivere in libertà è quella cosa che ci ha spinto ad iniziare questo percorso…

E’ come quella stupenda sensazione che si prova… camminando scalzi.

Ci si vede domattina.


Annunci

4 pensieri su “Un mese di Camminando Scalzi

  1. Complimenti a tutti per questo primo mese, continuate così, se non meglio!
    Aspetto comunque con ansia la nuova veste grafica del sito.

    Nelle prossime settimane spero di scrivere anche io un articolo! Poi vi farò sapere!

    Ciaoo!

  2. L’entusiamo che colgo nella lettura di questo articolo è un’ottima cosa. Dagli articoli proposti in questo primo mese di lavoro si intuisce che siete dei giovani preparati e con uma evidente voglia di cercare quella comunicazione che è alla base di un vivere democratico.

    Quindi avanti così, con la stupenda sensazione che si prova …camminando scalzi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...