Speciale No B-Day – Il reportage di Jack D'Amico

IMG_0737700 pullman da tutta Italia, 4 treni speciali dal nord e una nave dalla Sardegna.
Cinque i pullman ieri mattina alle 9 in partenza da p.zza Garibaldi a Napoli. In autostrada si incontravano pullman e auto provenienti da Campania, Calabria, Puglia, Sicilia, che sventolavano sciarpe e striscioni Viola.
Si era detto di non portare bandiere che facessero riferimento ai partiti, ma inevitabilmente arrivati all’Anagnina, non si poteva fingere di non vedere fiumi di persone che sventolavano bandiere di Rifondazione Comunista e dell’Italia dei Valori. Ci sono state anche scintille alla stazione tra alcuni manifestanti dell’ “Onda Viola” e altri di Rifondazione, proprio per la questione delle bandiere. Tutto risolto in pochi minuti, d’altronde eravamo lì per lo stesso motivo.
All’ingresso della metropolitana che avrebbe dovuto portare tutti i manifestanti a P.zza della Repubblica, due (e dico due) poliziotti, sono stati completamente ignorati dal fiume di Rifondazione Comunista che, al grido di “Berlusca merda”, ha passato i tornelli senza biglietto.
Metro piena, non c’era spazio nemmeno per respirare.
IMG_0740Arrivati in P.zza della Repubblica, che alle 13:00 era già colma di persone, in attesa che il corteo partisse, si intonano cori da stadio come “Berlusconi mafioso” e “Te ne vai sì o no“.
Si parte intorno alle 14:30 da P.zza della Repubblica. Ad ogni incrocio si aggiunge un nuovo corteo, e si raggiunge il milione di partecipanti. Un carro guida la manifestazione, subito dietro uno strisicone “Berlusconi dimissioni” e il gruppo No B-day Piemonte. Musica a tutto volume e ancora cori da stadio.
Una curva dopo l’altra il corteo cresce sempre più. Numerosissimi gli striscioni, il più significativo forse quello che riporta “Napolitano e Fini, le persone oneste sono con voi”, chiaramente riferite alle loro affermazioni degli ultimi giorni. Dai balconi e dalle finestre vengono sventolate sciarpe e palloncini violauna bambina saluta da dietro una finestra sotto la quale c’è appeso un lenzuolo “Sì alla legalità“.
IMG_0718Quando si arriva in P.zza San Giovanni il corteo conta a mio parere circa 1.200.000 partecipanti, ma nella mezz’ora successiva l’inizio del contributo di Margherita Hack continuano ad unirsi ancora altri cortei. Un signore con il megafono urla che in televisione hanno detto che il corteo conta 20.000 persone, tutti i partecipanti scoppiano a ridere.
Gli interventi più significativi sono stati quelli di Salvatore Borsellino, che ha commosso moltissime persone parlando di suo fratello e della sua scorta (“questi sono i nostri eroi”–  ha detto  –“Berlusconi il tuo eroe è Mangano. Berlusconi se ne vada dall’Italia!”) e quello di Ulderico Pesce che ha delineato un quadro perfetto dell’Italia in questo momento. Poi i concerti, la gente inizia a far ritorno a casa, Roma è paralizzata, a nulla servono i due, tre vigili ad ogni incrocio.
La cosa davvero triste è che oggi, 6/12/2009, per sentire parlare della manifestazione bisogna guardare Sky TG24, oppure cercare qualcosa in rete.  Mediaset  parla solo degli “arresti eccellenti” di Fidanzati e Nicchi.
Eppure non si può far finta di nulla. Tutte quelle persone (forse più del milione decantato dall’organizzazione) non sono invisibili.
Speriamo che ieri sia servito a qualcosa.
IMG_0703 IMG_0697

2 thoughts on “Speciale No B-Day – Il reportage di Jack D'Amico

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...