Ipocrisia 2.0

Si chiama Massimo Tartaglia e, ad oggi, è uno degli uomini più famosi del mondo… Altro che “Grande Fratello”! Tra odio e amore, il suo nome ha fatto il giro del pianeta, pubblicato da giornali, pagine web e programmi televisivi di ogni sorta. Lui col suo souvenir del Duomo di Milano, troppo pacchiano per abbinarsi alla cassettiera del soggiorno, ma abbastanza appuntito per poter essere delegato ad un secondo scopo. Un aggressore con diversi anni di cure psichiatriche alle spalle e un aggredito con 15 anni di trascorso politico e molti altri di “vissuto giudiziario”.

maroni
Roberto Maroni

Tutti hanno espresso un parere sulla vicenda: dalle scontate condanne a qualunque forma di violenza, sino alle più ciniche dichiarazioni di coloro che avrebbero preferito una 11 mm al posto dei gotici spuntoni del monumento milanese. Ma è la strumentalizzazione politica che ha preso il sopravvento: ciascuno dei politicanti di turno si è messo in coda davanti alle telecamere per lanciare il suo spot promozionale sul tema. Una gara a chi la spara più grossa.

Fra i tanti, si aggiudica la medaglia d’oro Roberto Maroni, sfoderando le dichiarazioni più impressionanti e smisurate del caso: estendere le norme contro la violenza negli stadi alle manifestazioni pubbliche e valutare l’oscuramento di siti internet che istigano a delinquere.

Proprio lui! Quello stesso Roberto Maroni esponente della Lega Nord: il partito che sull’istigazione all’odio e alla violenza ci ha costruito la campagna elettorale…

lega nordQuello stesso Maroni che nel 1998 è stato condannato in primo grado per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, per un suo tentato morso alla caviglia di un poliziotto. Quello stesso Maroni che ha dichiarato che “contro gli immigrati clandestini bisogna essere cattivi”. Quello stesso Maroni collega di partito di un certo Giancarlo Gentilini: due volte sindaco di Treviso e attualmente vice-sindaco, recentemente condannato in primo grado per il reato di “istigazione all’odio razziale”. Quello stesso Maroni che al raduno leghista di Venezia, il 14 settembre del 2008, non ha battuto ciglio mentre il suo socio di partito, dal palco, inneggiava alla “rivoluzione contro gli extracomunitari” vantandosi di voler “eliminare tutti i bambini DEI zingari”, in un clamore di ignoranza che non trova spazio neppure per le regole grammaticali della lingua italiana. Quello stesso Maroni che non si è mai permesso di contestare il suo leader Umberto Bossi, mentre preparava il suo elettorato alla possibilità di “imbracciare il fucile e di andare a prendere queste carogne… la canaglia centralista romana”. Quello stesso Maroni che non si sogna di polemizzare contro le moderate parole di un Mario Borghezio, mentre da Tele-Padania parla di “cornuti islamici di merda”, peraltro condannato dalla Cassazione nel 2005 come responsabile di un incendio scoppiato presso i giacigli di alcuni immigrati, a Torino. Quello stesso Maroni delle ronde e delle impronte digitali ai rom…

Profilo_imbavagliatoLo stesso Roberto Maroni che dovrebbe accorgersi che nel suo partito non vi è “un caso isolato” di uno psicolabile che commette un reato, e che l’istigazione all’odio fomentata da un partito politico che rappresenta i cittadini di un Parlamento ha una rilevanza pubblica nettamente più forte di un social network e di qualunque stronzata possa esserci pubblicata al suo interno…

La stessa ipocrisia di chi crede di poter censurare la rete senza rendersi conto di rappresentare un “cattivo maestro” di un Paese di alunni, che dalla politica sta solo imparando il peggio di ciò che il genere umano è riuscito a concepire…

21 thoughts on “Ipocrisia 2.0

  1. Maroni è prima di tutto il ministro degli interni. e in quanto tale deve prendere dei provvedimenti. fa parte del suo ruolo istituzionaele. e chi ha espresso il voto alla coalizione di centro destra sapeva che potevano essere nominati i leghisti nei vari ministeri.

    ma torniamo al punto centrale. nel momento in cui maroni agisce come ministro degli interni, e cioè sta facendo il suo lavoro, DEVE prendere provvedimenti a tutela del paese. anche se questo va contro il suo normale modo di pensare. Io mi incazzerei di brutto se non lo facesse.

    mi incazzerei se maroni nel momento di agire si mettesse a fare un esame di coscienza: oddio, io sono leghista… quello che ce l’ha con gli immigrati. quello che fa parte di un partito in cui qualcuno fa la piscia fuori dal vasino (ogni tanto).

    Se per l’esame di coscienza di una persona (di cui apprezzo il lavoro fatto finora) non prendesse misure a tutela del mio paese… beh, allora si che manifesteri in piazza perchè se ne andasse a casa!

    tra l’altro… non escludo che proprio in virtù dei provvedimenti che (SPERO) verranno presi, gli stessi leghisti modereranno i termini. a volte piace anche a me giocare al gioco dei se e dei ma.

    le dichiarazioni dei leghisti (di cui mai si parla in positivo dei fatti,ma si guarada solo alle dischiarazioni… il 10% alle elezioni non è casuale), vanno anche contestualizzate.

    • ma intervenire su che e perchè? perchè per scelta politica di parte hanno deciso che qualunque forma di dissenso crea un clima di tensione e che il vile attentatore è stato istigato da qualche gruppo di facebook che non si sa nemmeno se ha mai visto?

  2. @Pascqualoo: concordo perfettamente sul fatto che si debba contestualizzare e tenere conto del ruolo istituzionale che ricopre un determinato politico. Peccato che già ai tempi del comizio del 14 settembre 2008 Roberto Maroni fosse Ministro degli Interni. Ma evidentemente un comizio POLITICO che incita all’odio e alla violenza contro gli immigrati non ha la stessa rilevanza di quando questo atteggiamento si pone verso un presidente del Consiglio, in un social network…

    Come del resto si è dimostrato a seguito dei vari episodi di violenza a danno di immigrati, comparsi sui media tra il 2008 e il 2009, quando Maroni era già Ministro. Aggressioni che hanno anche fatto perdere la vita a qualcuno, molto probabilmente determinate da quel “clima di paura e odio” che era stato generato dalla stessa campagna elettorale leghista… Ma lì si è preferito considerarli come dei casi isolati. E lo stesso è accaduto di recente con le aggressioni a danno di omosessuali… tutti casi isolati! Mentre adesso è bastato un souvenir sulla faccia del Premier per dare l’allarme e far partire una caccia alla streghe che a me pare solo il pretesto per vittimizzare ulteriormente Berlusconi ed evitare di parlare dei pentiti che hanno fatto il suo nome…

    • non c’è una parola violenta che sia una. se per violento intedi TOLLERANZA ZERO (tra l’altro, specifica, contro delinquenti,clandestini e ultras), direi che quelle due parole dette da un ministro dell’interno (ALLELUJA) possono finalmente significare rigida applicazione delle regole! non penserai sul serio che questo discorso istighi la violenza?? se è così, c’è un vizio di fondo.

      20 minuti (che ti consiglio di riascoltare) per dire (ALLELUJA) tolleranza zero! e meno male che qualcuno lo dice! cosa c’è di violento nella tolleranza zero? cosa c’è di violento nell’applicare rigidamente le regole?

      se devi continuare a propormi esempi di discorsi leghisti, indicami i video. ho riascoltato anche quello di gentilini, e continuo a non vederci nulla di male (tra l’altro la gente, che non è cretina, ride! perchè sa distinguere perfettamente il contesto, il clima e sopratutto sa che persona le sta pronunciando). sono stato anche agli spettacoli di beppe grillo… sono praticamente UGUALI! si sa che in quel contesto la persona esprime dei CONCETTI usando un discorso fuori le righe. ma è il concetto che conta!

      sennò erika, sono costretto io ad dirti che i tuoi commenti sono violenti (e filtrati). allora, e solo in quel caso, si che non sarebbe una coincidenza che il tuo avatar ha un cerotto in bocca!

      • il vizio di fondo sta nel fatto che tu invece di argomentare, neghi l’evidenza, non vedi la violenza, non vuoi capire (o fingi di non capire) il significato profondo delle cose che ti vengono dette, rispondi sapendo già a priori quello che dirai, quindi, pregiudizialmente, non ascolti. tu mi hai risposto che l’inno alla lega di Gentilini era musica celestiale per le tue orecchie, chenon capivi dove fosse la violenza nel lungo post che ti avevo dedicato citando vari episodi con protagonisti dello spessore di Gentilini e Borghezio…chiedi video su you tube, per capire….e non fare anche tu la vittima dicendo che tutti ce la prendiamocon te, perchè non è vero, anzi che noia sarebbe se tutti la pensassimo alla stessa maniera, però, “converrai con me” che la violenza sarà pure da tollerare senza se e senza ma (TOLLERANZA ZERO strepitato a voce rabbiosa, dai!) però pure la pazienza c’a i suoi limiti…e la faccenda non può essere sottovalutata…cerchiamo di venirci incontro in qualche modo visto che creati non fummo per comportarci come bestie…buona blogsera a tutti…

      • uh!uh!uh!oooooops! mega lapsus freudiano!!!!volevo dire “la violenza è da condannare….” e non da tollerare, eheh eh….

      • non condivido affatto questo tuo commento. mi dispiace. ma dopo aver letto che io qua dentro sono quello più violento… adesso sentir dire che mi lamento perchè tutti ce l’hanno con me mi fa ancora più incazzare.

        io non sopporto quando si dicono cose non vere e filtrate. mi dispiace. e non c’è niente di violento in ciò che ho appena detto.

        per il resto, perdonami, ma più lo leggo e più non capisco il tuo commento! faccio proprio fatica. forse proprio prechè iniziare dicendo che ho dei pregiudizi già mi fa girare le palle.

      • rileggi piano e attentamente allora, non ho MAI detto che tu sei il più violento! anzi, mi sono beccata anche una sgridata da Griso perchè in uno dei miei primi post sono stata IO violenta, e me ne dispiace perchè non ho diritto di fare attacchi personali coe quella volta ho fatto. Io dico che non presti attenzione nel leggere le cose che ti vengono dette. guardati questo video, senza pregiudizi… eh eh eh! ciao pasqualoo, e fai un sorriso, che c’hai sempre la bocca all’ingiù….dai!
        guarda io come sono bella con quell’unico dentino che spunta…

  3. Troppo spesso l’idea che un “concetto non sia stato contestualizzato” viene usata per dire “che siamo stati fraintesi” o che “certa stampa di sinistra manipola e distorce il significato”.
    Penso invece, che bisogna assumersi la responsabilità di quello che si va a sparare in giro pensando che tanto, domani, si potrà tranquillamente negare di averlo detto e colpevolizzare qualcun’altro di non averci capito.
    Se qualcuno sostiene di avere “le palle” a parole, rispondo che è con i fatti che bisogna dimostrarlo, assumendosi il compito di chiarire le proprie dubbie posizioni….cosa che, purtroppo, in giro si vede fare troppo, troppo di rado.
    Buona blogsera a tutti.

      • ti rispondo mentre fuori diluvia… (forse è anche per quello che ho la bocca all’ingiù🙂 )

        vuoi la sincera sincerità: anche io ho pensato alla messa in scena. nel mondo del wrestling si assiste spesso a cose del genere. anche nel rugby è capitato.

        poi ho pensato al clima dell’ultimo periodo. ai 15 giorni di prognosi dati dai medici. al fatto che tartaglia,e la famiglia, fossero facilmente manipolabili. alla sicurezza ballerina.

        non nascondo che il dubbio resta. politicamente e, comunicativamente, è una mossa geniale. attenzione, non per ottenere il controllo di internet. non è quello secondo me lo scopo. ma è solo e soltanto una “kansas city shuffle” (sliven patto criminale… che filmone ragazzi!!😀 viva il cinema).

        ho più di un pensiero. ma il punto resta questo. finto o reale che sia, questo episiodio è uno spunto per parlare di quanto abbiamo fatto finora (forse troppo… confesso di necessitare di una pausa da commento). finto o reale, io sono sempre e comunque per la regolamentazione. perchè questo nostro paese ne ha bisogno. tutti noi, senza ipocrisia, in quanto ITALIANI, abbiamo bisogno di una controllata. oserei dire, di un pò di educazione in molto campi del vivere comune. stavolta internet ed i comportamenti violenti, domani la scuola, dopodomani sul posto di lavoro… chissà…

  4. Credo che la forza nella lega risieda in gran parte nell’ignoranza della gente che la vota.

    Da qualche tempo vivo a Verona e più volte ho sentito la gente parlare in modo totalmente ignorante. Persone che premettevano e usavano come intercalare “non per essere razzisti eh” e intervallavano questa affermazione con invettive contro i “negri” e gli extracomunitari che hanno rovinato il nord-est. Statistiche inventate su come le carceri italiane siano totalmente piene di stranieri, di come la criminalità sia ormai extracomunitaria. Unica fonte la TV, la bibbia di una generazione che spero si esaurisca presto. Prese di posizione in difesa della lega e di Berlusconi su qualsiasi aspetto, con motivazioni più divertenti che assurde…

    Forse davvero internet è l’unica via di salvezza.

  5. @ Pascqualao:

    Bossi in campagna elettorale: http://www.youtube.com/watch?v=e3cPeXcTnpk

    Gentilini che parla degli omosessuali: http://www.youtube.com/watch?v=6soZnWfUgdo

    Gentilini al convegno di Venezia che ho citato: http://www.youtube.com/watch?v=0XP19KjWL1I

    E la gente non sta solo solo ridendo, ma anche applaudendo! E quel soggetto è stato eletto sindaco due volte e attualmente è vice-sindaco, segno del fatto che a qualcuno piace ciò che dice, senza troppa ironia. Beppe Grillo, peraltro, NON è un politico, ma un comico che fa satira, e c’è una bella differenza tra un POLITICO che dovrebbe rappresentare dei cittadini ed amministrare “la cosa pubblica” e un comico, che non ha alcuna responsabilità sociale e che, se non ti piace, non lo vai a vedere punto e basta.

    Detto questo, se tu non ci trovi niente di male nelle parole di personaggi come Gentilini… non posso far altro che preoccuparmi seriamente per il destino di questo Paese…

  6. @erika…….. sbaglio o beppe grillo alle ultime elezioni ha fondato un partito dalle pagine del suo blog? non ha responsabilità sociale?

    gentilini è stato votato. due volte. pensa te, che città piene di coglioni che abbiamo in italia. da non credere. me compreso, per carità. c’è da preoccuparsi seriamente.

    se te continui a decontestualizzare i filmati non ne usciamo. a cosa era riferita l’invettiva di gentilini contro gli omosessuali?
    e bossi, perchè ce l’aveva così tanto contro la sinistra?

    l’elettorato leghista è estrememente consapevole del linguaggio usato. pulizia etnica significa cacciare, non uccidere. imbracciare i fucili significa far sentire con forza la propria voce. sono metafore dure. che hanno effetto su gente che come me ne ha le palle piene di 50 anni di governo LASSISTA ED IMMOBILE.

    io sono preoccupato seriamente pr l’italia, perchè nessuno fa niente. nessuno si è mai permesso di essere scorretto,e di dire quello che pensa la maggior parte della gente. nessuno ha mai avuto il coraggio di salire su un palco e dire che il parlamento europeo si deve fare i cazzi suoi, e parlare quando ci sono cose concrete su cui parlare. e non definire l’italia xenofoba anche quando agisce nel rispetto di tutti i diritti tutelati.

    io ti esorto ancora una volta a capire e studiare il fenomeno leghista, perchè dovrai conviverci per molto tempo ancora. a viterbo sta nascendo una nuova sezione PROVINCIALE affiliata alla lega. a roma. nel lazio. e così anche nelle altre regioni.

    perchè la gente è andata oltre alla solita opposizione del “ma chi quelli? quello che dicono roma ladrona, ce l’abbiamo duro”? è diversa la concezione e il modo di affrontare i problemi. di esprimersi. è un nuovo linguaggio, qulle dei fatti… che l’italia fa fatica ad accettare perchè per 50 anni è stata presa per il culo!

    continua pure a mandarmi i video, io mi diverto a guardarli. perchè di violento non c’è proprio niente.

    • Preciso che tecnicamente Beppe Grillo non ha fontato nessun partito. Sono liste civiche completamente indipendenti.

      Ma questo è un discorso troppo ampio che magari approfondiamo in un contesto diverso.

      Se ne riparlerà.

    • Gentilini contestualizzato: http://www.youtube.com/watch?v=vrt-Cf4Pe-4

      e in quanto a Bossi… mi pare già più che contestualizzato.

      Se non ci trovi nulla di male non posso farci nient. Il mondo è bello perché è vario!

      In quanto all’immobilismo della “sinistra”: preferisco stare ferma che correre verso un fosso, ma anche questi sono punti di vista…

      Buona serata!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...