Slovacchia, donne rom e chiesa cattolica

Pochi giorni fa c’è stata una proposta del governo slovacco che ha suscitato non troppe reazioni presso l’opinione pubblica. Si propone in pratica “ai poveri che non possono permetterselo (di avere figli e crescerli), sterilizzazioni gratis, con sussidi economici per chi aderisce al progetto.”

Voglio dare dei numeri, inconfutabili, e qualche nota di storia non molto lontana da noi e ancora attualissima, traendone delle considerazioni.

La Slovacchia dall’1 Maggio 2004  fa parte della UE. Dall’1 Gennaio 2009 adotta l’euro. Secondo l’ultimo censimento, l’85% della popolazione è slovacca, il 10% ungherese, il restante 5% è da attribuire a ucraini, tedeschi, polacchi e rom. Il governo attuale è di centrodestra, il premier è Iveta Radicova, del partito cristiano-democratico; del governo fa parte il partito di estrema destra “Libertà e solidarietà”, che ha fisicamente presentato la proposta di legge fatta propria dal governo intero.

Per quanto riguarda la religione, il 68,9% della popolazione è cattolica di rito romano, il 12,96% ateo, il 6,9% luterano. Gli ebrei, che prima della Seconda Guerra Mondiale erano 120.000, oggi sono 2.300. I rom sono l’1,7% della popolazione. I rom in Europa sono circa 8 milioni. Compresi quelli espulsi forzatamente da Sarkozy (Liberté, Egalité , Fraternité), senza status di asilo politico in Germania, dove “il lavoro nobilita l’uomo”, vittime degli estremisti ungheresi, malvisti (ci vado leggero) in Italia, cacciati senza alternative dai campi abusivi.

Le mie considerazioni sono soprattutto domande a cui personalmente ho già dato una risposta, ma ognuno può farsi la sua idea molto liberamente e camminando scalzi, come fanno i rom.

Se il 97% dei poveri “che non possono permettersi un figlio” sono rom, per chi è fatta la legge? Perché non proporre anche la castrazione dei maschi? Si potrebbe parlare dei nazisti? Guardate il risultato numerico sugli ebrei in Slovacchia prima e dopo Hitler. Se il 70% della popolazione slovacca è cattolica con rito romano, il Vaticano è soddisfatto? Oppure basta che la leader slovacca sia del partito Cristiano-Democratico? Può una sigla valere più della sostanza? Si è divertito e compiaciuto Benedetto XVI tempo fa a vedere le danze e sentire a San Pietro le musiche gitane?

Se proprio si vogliono impedire gravidanze, istanze mai giunte dalle comunità rom, perché non fornire gratis dei bei preservativi o anticoncezionali vari? L’Europa, in cui molti fanatici si son battuti per riconoscere (molto capziosamente) le sue radici cristiane, sa che Gesù era ebreo, camminava scalzo e stava dalla parte dei poveri? Ed infine, se si vuole “aiutare” una minoranza povera, perché non creare delle strutture sociali per renderla produttiva?

Certo, col bisturi si fa molto prima. E indietro non si può tornare.

_________________________________________
Dati e percentuali tratti da Wikipedia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...